Disabilità


Il maggior ostacolo alla realizzazione di un progetto di vita deriva dalla mancanza di lucidità, insoddisfazione generalizzata, negatività, ansia e disperazione con cui si affronta la propria condizione, qualsiasi essa sia, non dalla disabilità in sè.

Per questo la Cooperativa ha istituito una equipe appositamente creata e specializzata per coadiuvare le famiglie ed i singoli ad affrontare le sfide legate alla condizione di disabilità in modo positivo, pro-attivo e resiliente.

L’obiettivo è massimizzare i margini di autonomia e sviluppare concrete prospettive relatiamente al “dopo di noi”, conribuendo alla attuazione dei principi indicati dalla Legge 112/2016.

La modalità di intervento si basa sulla figura del consulente e del case-manager:

  • il consulente effettua una valutazione multidimensionale dell’esigenza nel corso dell’incontro iniziale, la condivide con il committente e definisce una proposta di intervento in termini di obiettivi e relativi indicatori di verifica, risorse/professionalità impiegate, durata e costi. La proposta di intervento, una volta accettata, si traduce in un progetto personalizzato.
  • il case manager organizza e gestisce l’attuazione del progetto personalizzato, sia intervendo direttamente verso l’utenza sia attivando (e se necessario coordinando) ulteriori risorse territoriali utili alla sua attuazione ottimale. Ogni case manager è appositamente formato alla gestione diretta dell’utente nonchè alla attivazione e facilitazione della rete sia a livello di attori istituzionali (AULSS e Comuni) sia informali (associazioni, volontari etc.).

Per informazioni:

dr.ssa Cristina Landi cell. 328 4047679, e mail: cristina.landi@altrestrade.it